Apple Tutti gli articoli

I prossimi iPhone puntano tutto sui selfie: le novità della fotocamera frontale

Selfie gruppo

Per certi versi gli iPhone di Apple sono ancora da considerare gli smartphone migliori per gli autoscatti: la gamma di sensori TrueDepth dei quali sono dotati rende possibili scatti in modalità ritratto accattivanti, ma anche di ritrarsi sotto forma di Animoji e Memoji con una precisione che nessun altro telefono può mettere in campo. Dal punto di vista della qualità fotografica pura e semplice però Apple può ancora migliorare, ed è esattamente ciò che potrebbe succedere sui prossimi modelli del telefono.

Secondo le informazioni ottenute dal solitamente affidabile analista Ming Chi Kuo e riportate sulle pagine di MacRumors, a bordo dei prossimi iPhone in arrivo questo autunno Apple avrebbe infatti intenzione di implementare una nuova fotocamera frontale principale. Al posto dell’attuale sensore da 7 megapixel coadiuvato da un obbiettivo con apertura f/2.2, il gruppo potrebbe optare per un sensore da 12 megapixel con obbiettivo f/2.0. La dimensione dei singoli elementi fotosensibili rimarrebbe identica, il che farebbe aumentare la superficie del sensore influendo in modo positivo anche sul quantitativo di luce catturata.

In sostanza si parla di selfie più definiti e godibili anche in condizioni di luce scarsa, in un momento in cui anche gli avversari stanno puntando molto sulla qualità degli autoscatti: Samsung sui sensori anteriori delle sue serie Galaxy S e Note offre ormai da tempo l’autofocus, una formula alla quale Google aggiunge algoritmi di intelligenza artificiale evoluti per far brillare i suoi selfie anche al buio; entrambe le aziende inoltre hanno in commercio modelli con una fotocamera frontale grandangolare per scatti di gruppo.

Tornando ad iPhone, non mancheranno novità neanche per quel che riguarda il comparto fotografico principale. Stando sempre al ben informato Ming Chi Kuo, i successori di iPhone XS e XS Max dovrebbero montare tre fotocamere principali — una standard, una grandangolare e una per gli ingrandimenti, come emerso già in precedenza — mentre per la prima volta nella storia di Apple il modello più abbordabile della gamma dovrebbe avere a bordo due obbiettivi, anche se le specifiche sul sensore secondario non sono venute alla luce.

Guarda l’articolo originale