Apple Tutti gli articoli

MacOS 10.15 Catalina è disponibile al download: il Mac si avvicina all’iPad e sparisce iTunes

macOS Catalina 10.15 disponibile

Dopo l’annuncio dello scorso giugno e una lunga fase beta che è durata più del previsto, ci siamo. macOS 10.15 Catalina è finalmente disponibile al download gratuito, ed è possibile scaricarlo direttamente dal Mac App Store su tutti i Mac compatibili. Il nuovo aggiornamento del sistema operativo per computer del colosso di Cupertino introduce molte novità: si parte dalla funzione Sidecar, per utilizzare un iPad come schermo esterno, fino ad arrivare a Tempo d’utilizzo e la possibilità di utilizzare alcune app per iOS direttamente sul computer.

Le novità più importanti

Nonostante non si tratti di un aggiornamento rivoluzionario dal punto di vista dell’interfaccia grafica, il nuovo aggiornamento per i Mac rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la convergenza tra iOS e macOS. Un percorso lungo e molto lento, che Apple ha intrapreso ormai da anni, e che con Catalina inizia a far vedere i suoi primi e tangibili risultati.

Addio iTunesmacOS Catalina 10.15 disponibile

iTunes è ufficialmente in pensione. In macOS Catalina la storica applicazione per gestire la musica e tutti i dispositivi iOS è stata divisa in tre diverse app: Musica, Podcast e TV. In soldoni, queste tre nuove applicazioni sono molto simili alle varie sezioni che erano disponibili in iTunes, ma ora sono state divise in base alla funzionalità. La novità più importante che introduce questo brusco cambiamento però, non è nelle singole applicazioni ma nella gestione di iPhone, iPad e iPod, che avverrà direttamente nel Finder, permettendo la sincronizzazione dei dati ad ogni singola app.

Chiaramente, l’applicazione Musica garantisce l’accesso alla libreria musicale nel computer (proprio come con iTunes) e integra sia lo store musicale di Apple che la possibilità di utilizzare (o sottoscrivere) Apple Music.

macOS Catalina 10.15 disponibile

Podcast, come lascia supporre il nome, è un’applicazione che permette di accedere alla propria libreria di podcast ed include la possibilità di navigare tra i contenuti ai quali si è sottoscritti, gestire quelli scaricate e trovare nuovi spunti di ascolto con dei consigli curati dagli editori.

macOS Catalina 10.15 disponibile

Infine, l’applicazione TV porta un pizzico di Apple TV nei Mac con un’interfaccia grafica molto simile a quella già vista sugli altri dispositivi della mela morsicata e, per la prima volta, supporta i contenuti Dolby Atmos e 4K HDR sui Mac del 2018.

L’iPad come secondo schermo: come funziona SidecarmacOS Catalina 10.15 disponibile

Con Sidecar, Apple ha voluto integrare (e rendere sensibilmente più veloce e stabile) quello che alcune applicazioni di terze parti permettevano già di fare. Tramite questa funzione, che viene gestita in toto dal sistema operativo del Mac, è possibile trasformare un qualsiasi iPad aggiornato ad iPadOS in un vero e proprio display esterno, che si potrà collegare tramite cavo oppure tramite WiFi, e che garantisce un input lag estremamente ridotto.

Per gestire la funzione sarà necessario entrare nella sezione Preferenze di sistema, selezionare l’icona della funzione ed accertarsi che l’iPad con il quale la si vuole utilizzare sia connesso alla stessa rete del Mac, oppure direttamente al computer tramite un cavo USB.

Anche sul Mac si potrà vedere quanto si utilizza il computermacOS Catalina 10.15 disponibile

Con macOS Catalina, è ora possibile controllare il Tempo di Utilizzo come su iPhone e iPad. La funzione, piuttosto sottovalutata ma di grande importanza, permette un monitoraggio preciso del tempo che si trascorre utilizzando il Mac, in modo da garantirne un uso più consapevole (e, magari, evitare utilizzi eccessivi). Con questa funzione vengono monitorate le notifiche, il tempo di utilizzo delle singole applicazioni e la tipologia di App che vengono avviate nel Mac.

Apple Arcade è disponibile anche sui MacmacOS Catalina 10.15 disponibile

Attivo ormai da qualche settimana su iPhone e iPad, il servizio in sottoscrizione per i giochi arriva anche nei computer Mac. Ad oggi però, il catalogo di Apple Arcade su Mac è molto più limitato rispetto a quello disponibile per i dispositivi iOS e, almeno per il momento, i titoli disponibili sono poco più di 30. Utilizzare Apple Arcade sul Mac non comporta alcun costo aggiuntivo, e sarà attivo una volta attivata la sottoscrizione di 4,99 euro al mese.

Con Project Catalyst il Mac è sempre più simile all’iPad

Quello chiamato Project Catalyst, in realtà non è una novità assoluta. Lo strumento con il quale gli sviluppatori potranno effettuare un “porting” sul Mac delle proprie applicazioni per iPhone e iPad è iniziato con iOS 12, ma in macOS Catalina inizia a dare i suoi frutti più concreti.

Le applicazioni Musica, TV e Podcast ad esempio, sono state realizzate sfruttando questo metodo, ed anche molti dei giochi disponibili su Mac in Apple Arcade sono stati convertiti dagli sviluppatori in modo da funzionare anche su computer proprio grazie a Project Catalyst.

Come aggiornare il Mac a macOS CatalinamacOS Catalina 10.15 disponibile

Prima di aggiornare a macOS Catalina, è essenziale effettuare un backup dei propri dati. L’operazione è estremamente semplice, grazie a Time Machine, e può essere effettuata su un qualsiasi hard disk esterno collegato al Mac. Una volta effettuato l’aggiornamento, per scaricare macOS Catalina ed aggiornare il Mac (von una modalità che si chiama OTA), basterà aprire il Mac App Store e cercare la chiave “macOS Catalina“.

Si aprirà a questo punto una finestra dedicata alla nuova versione dell’OS di Cupertino, nella quale basterà selezionare la voce “Ottieni e installa”, per poi seguire tutti passaggi visualizzati sullo schermo. Aggiornare è semplicissimo, in puro stile Apple, ma è importante che il computer sia connesso ad una fonte di alimentazione.

I Mac compatibili con CatalinamacOS Catalina 10.15 disponibile

Il nuovo sistema operativo di Apple non porta grandi cambiamenti, in termini di compatibilità, con la versione che lo ha preceduto. Catalina è infatti compatibile con gran parte dei Mac venduti a partire dalla seconda decade degli anni duemila, e introduce miglioramenti nelle prestazioni anche dei computer più datati.

Ecco tutti i Mac compatibili con Catalina:

MacBook 2015 e modelli successivi;iMac 2012 e modelli successivi;MacBook Air 2012 e modelli successivi;iMac Pro 2017 e versioni successive;MacBook Pro 2012 e versioni successive;Mac Pro 2013 e versioni successiveMac mini 2012 e varianti successive.

Guarda l’articolo originale