Social, web e tecnologia Tutti gli articoli

Visa, Mastercard ed eBay abbandonano Libra: la criptovaluta di Facebook è sempre più incerta

La prima è stata PayPal, ora è il turno degli altri. Visa, Mastercard, eBay, Stripe e Mercado Pago, i principali circuiti di pagamento statunitensi, hanno abbandonato la Libra Association, cioè l’associazione responsabile della gestione della criptovaluta presentata da Facebook pochi mesi fa. Un colpo durissimo per il progetto di Mark Zuckerberg, che di fatto lo lascia senza i partner più importanti a pochi giorni dal primo incontro ufficiale dell’associazione a Ginevra. “Visa ha deciso di non entrare a far parte della Libra Association” ha commentato un portavoce del circuito di pagamenti. “Continueremo a valutare la situazione e la nostra decisione finale sarà determinata da un numero di fattori, inclusa la capacità dell’associazione di soddisfare pienamente tutti i requisiti legislativi”.

L’abbandono dei principali operatori statunitensi lascia Libra senza un partner di rilievo negli USA, un elemento fortemente debilitante vista la natura in divenire del progetto della criptovaluta. Anche per il fatto che tutti gli istituti, come già fatto da PayPal una settimana prima, citano dubbi riguardanti la gestione di elementi critici come la lotta al riciclaggio di denaro. Ma persino le tempistiche di questo abbandono di gruppo non sono casuali: il 14 ottobre ci sarà il primo incontro tra tutti i membri della Libra Association, un’occasione in cui a tutte le aziende partecipanti sarà richiesto un impegno più concreto nel progetto.

“Rispettiamo la visione della Libra Association” ha commentato un portavoce di eBay. “Ma eBay ha preso la decisione di non procedere come membro fondatore. Ad oggi siamo concentrati sul rilasciare una migliore esperienza di pagamento per i nostri clienti”. In risposta, il responsabile delle policy di Libra Dante Disparte ha ringraziato le aziende per il supporto della mission dell’azienda: “Siamo concentrati sul costruire una forte associazione con alcune delle principali aziende del mondo. Attendiamo con ansia il consiglio inaugurale della Libra Association tra 3 giorni per annunciare i membri iniziali dell’associazione”. David Marcus, il responsabile di Libra, ha invece commentato: “Non è una buona notizia sul breve termine, ma è liberatorio sapere di essere al lavoro su qualcosa di così importante”.

Guarda l’articolo originale