Apple Tutti gli articoli

Addio cavi, gli iPhone del 2021 non avranno porte

iPhone 11

Le novità che debutteranno sugli iPhone dell’anno prossimo sono ancora circondate da numerosi dubbi — del resto i telefoni vedranno la luce soltanto tra dieci mesi — ma in queste ore sta iniziando a circolare una indiscrezione particolarmente interessante sui gadget che arriveranno addirittura tra due anni, nel 2021. Secondo quanto riportato dall’analista Ming-Chi Kuo infatti gli iPhone 13 (ammesso che si chiameranno veramente così) potrebbero essere i primi a fare a meno di qualunque porta di comunicazione con l’esterno, rinunciando all’attuale presa Lightning per fare posto a sistemi di ricarica e trasferimento dei dati completamente wireless.

I motivi per cui la notizia sta guadagnando trazione da subito sono due. Il primo è la fonte: già più volte in passato Kuo si è dimostrato particolarmente affidabile nell’effettuare previsioni sul panorama Apple, grazie a contatti stretti con i dipendenti delle aziende fornitrici della casa di Cupertino. Il secondo sono le conseguenze che una novità simile potrebbe avere nel panorama smartphone — e non solo.

Rimuovere completamente la porta Lightning senza sostituirla con un’alternativa fisica avrebbe infatti conseguenze su tre tipologie di gadget e sulle aziende che li producono: quella di cuffie e auricolari, quella di alimentatori e cover con batteria e in generale quella degli altri accessori che da anni si collegano agli iPhone attraverso il comodo ingresso per espanderne le funzionalità. Apple del resto propone già la ricarica wireless sui suoi dispositivi e con i suoi AirPods è all’avanguardia nella diffusione di auricolari wireless, segno che i preparativi per un futuro senza fili stanno già fervendo da tempo. Inoltre non sarebbe la prima volta che Apple si libera di una componente dei suoi dispositivi ritenuta fondamentale fino al momento della sua scomparsa — dai lettori di floppy disk ai lettori ottici, passando proprio per il jack audio di iPhone del quale ora si sono liberati quasi tutti i produttori.

Per quanto il 2021 sia ancora lontano però, la mossa suona comunque drastica, motivo per cui secondo Kuo la novità verrà introdotta gradualmente — ovvero riservandola inizialmente soltanto al modello più sofisticato di quelli che saranno proposti. Se così fosse, resterebbe da capire come si sentiranno gli acquirenti di un simile iPhone nel pagare di più per rinunciare a una comodità che agli altri è invece assicurata.

Guarda l’articolo originale