Social, web e tecnologia Tutti gli articoli

Cosa succede quando elimini WhatsApp dal telefono

A volte c’è bisogno di prendersi una pausa da WhatsApp: l’app rende tutti raggiungibili ovunque e in qualunque momento lo smartphone sia acceso, e a molti questo genere di reperibilità può non andare sempre a genio. Disinstallare temporaneamente il software dal telefono può essere una soluzione ideale per prendere le distanze dal mondo della messaggistica istantanea, ma cosa succede quando si elimina WhatsApp dallo smartphone senza però cancellare il proprio account? Per eliminarsi definitivamente da WhatsApp in effetti occorre prima passare dall’apposita opzione all’interno dell’app che cancella l’account legato al proprio numero di telefono, come descritto qui. Cancellare l’app disinstallandola direttamente dal sistema operativo Android o iOS in realtà invece permette di interrompere la ricezione di messaggi e notifiche pur mantenendo attivo il proprio profilo, a patto di non far passare troppo tempo prima di reinstallare l’app e tornare online.

Il profilo rimane intatto

Disinstallare WhatsApp in questo modo ad esempio non fa scomparire il proprio profilo utente: la foto e lo status rimangono consultabili da chiunque abbia il numero in rubrica. Anche la presenza nei gruppi rimane inalterata: le chat che includono un utente che ha disinstallato WhatsApp rimangono non lo eliminano automaticamente.

L’unico indizio sono le spunte

L’unico indizio del fatto che qualcuno potrebbe aver disinstallato l’app deriva dalle spunte di notifica della ricezione delle missive: inviare un messaggio a un utente che non ha WhatsApp installato darà come risultato una singola spunta bianca, che non diventerà doppia fino a quando eventualmente quest’ultimo non avrà reinstallato l’app accedendovi con il proprio numero. Questo vale sia per le chat singole, che per i gruppi.

I messaggi attendono il ritorno

In sostanza, disinstallare WhatsApp senza prima aver effettuato l’eliminazione dell’account equivale a rimanere con il telefono spento per parecchi giorni. Una volta reinstallata l’app e rieffettuato l’accesso con il proprio numero di telefono, WhatsApp si premurerà di inoltrare tutti i messaggi ricevuti dal momento della disinstallazione: il processo potrebbe durare qualche minuto, ma una volta gestite le notifiche in arretrato la situazione sarà tornata esattamente a prima dell’eliminazione dell’app.

Dopo 4 mesi il profilo viene cancellato

Tutto ciò vale solo nel caso in cui non si pianifichino assenze prolungate dall’app, e per la precisione se si intende reinstallare WhatsApp entro 120 giorni dall’ultimo accesso. Dopo questo lasso di tempo infatti la piattaforma disattiva gli account ritenuti dormienti: il telefono associato all’account viene disgiunto dal servizio, e a questo punto il numero esce automaticamente dai gruppi dei quali da parte. Effettuando ancora l’accesso entro i 30 giorni successivi allo scadere dei 4 mesi di inattività il prorietario dell’account può ancora recuperare le conversazioni e il backup in cloud reimmettendo il proprio numero, ma scaduto anche quest’ultimo termine il profilo viene definitivamente cancellato.

Guarda l’articolo originale