Tutti gli articoli Video, guide e recensioni

Gli smartphone Android con la migliore fotocamera – Estate 2018

La nostra classifica delle migliori fotocamere su smartphone aggiornata per raccogliere i migliori momenti di dell’estate 2018.

Scegliere il miglior telefono per fare foto non è facile, non basta infatti che lo smartphone sia dotato della miglior fotocamera, per scattare le migliori foto sono molti infatti i punti che devono essere soddisfatti. Abbiamo deciso di semplificarvi la ricerca stilando una classifica dei migliori smartphone per scattare foto.

La classifica è ordinata per prezzo crescente in modo da permettervi di scegliere orientandovi sulla fascia di prezzo che volete investire, anche il primo della lista e quindi il più economico vi permetterà di scattare ottime foto, ma ovviamente in questa classifica l’ultimo in classifica e quindi quello più costoso sarà lo smartphone che scatta le migliori foto secondo il nostro giudizio.

Come scegliamo gli smartphone?

Di seguito elencati i punti cardine che abbiamo analizzato in ogni smartphone in classifica:

  • Qualità sensore fotografico: non si parla di soli megapixel, il primo punto da valutare è quanto bene vengono le foto del proprio smartphone.
  • Messa a fuoco: a nessuno piacciono le foto sfocate, il telefono deve essere in grado di mettere a fuoco sempre sia di giorno che di notte.
  • Reattività: sia l’apertura dell’app che lo scatto devono essere immediati, altrimenti potreste perdere “il momento”.
  • Qualità dell’app fotografica: partendo dalla facilità con la quale si trovano le opzioni e fino ad arrivare al post-processing l’app delle foto deve esser fatta bene e noi valuteremo anche questo aspetto nella scelta del miglior smartphone android per le foto.

Classifica dei migliori smartphone per fare foto:

(in ordine di prezzo crescente)

Pro:
Doppia fotocamera
Fotocamera anteriore da 8MP con grandangolo
Messa a fuoco molto rapida
Gira video in 4K

Contro:
Le foto in notturna presentano rumore

Dotato di una messa a fuoco molto rapida da il meglio di se negli scatti diurni, peccando di un leggero rumore nelle foto scattate di notte. L’app della fotocamera è ben realizzata e risulta facile all’utilizzo sia in modalità automatica che in manuale (permette di regolare ISO, esposizione, ecc.). La funzione HDR lavora molto bene, regalando un maggior numero di dettagli nelle zone di ombra e di luce. Non guasta la possibilità di girare video in 4K UltraHd.

Pro:
Eccellente il comportamento in controluce
Buona stabilizzazione delle foto
Possibilità di impostare manualmente i parametri principali delle foto

Contro:
Il filtro anti-rumore è troppo aggressivo.

Dotato di una fotocamera da 12MP, Xiaomi Mi Mix 2 produce scatti molto interessanti, soprattutto in condizioni di buona illuminazione dove, anche grazie allo stabilizzatore dell’immagine, gli scatti sono sempre all’altezza delle aspettative. Meno buoni gli scatti in notturna principalmente a causa di un filtro software anti-rumore molto aggressivo, lo smartphone tende infatti ad “impastare la foto” diminuendo i dettagli. Gira video in 4K ma la messa a fuoco è più lenta rispetto agli altri competitors.

Pro:
Seconda fotocamera specializzata nelle foto notturne
Messa a fuoco rapida
Ottima interfaccia di scatto manuale

Contro:
Assente la stabilizzazione ottica.

Rispetto al modello precedente Oneplus ha deciso di sostituire la seconda fotocamera, passando da una zoom ad una specializzata nella ripresa di immagini notturne. Continua ad essere assente lo stabilizzatore ottico, cosa che rende le foto con poca luminosità leggermente mosse causa l’aumento dei tempi di esposizione. L’interfaccia della fotocamera è buona e rimane degna di nota la l’interfaccia completa per scattare in modalità manuale. Gira video in 4K stabilizzati digitalmente.

Pro:
Fotocamera principale 12MPX apertura variabile tra ƒ/1.5 e ƒ/2.4
HDR automatico eccellente
Stabilizzazione ottica

Contro:
La funzione slow-motion 960fps funziona solo in condizioni di illuminazione molto alta.

Anche se il numero di megapixel non è cambiato rispetto al precedente S8+, la fotocamera principale è stata dotata di apertura variabile, tra ƒ/1.5 e ƒ/2.4 l’apertura maggiore fa ora la differenza in condizioni di bassa illuminazione. Le foto hanno una buona resa cromatica e l’HDR permette di cogliere ogni dettaglio, anche in versione automatica. Il nuovo menù di navigazione tra le modalità di scatto è più semplice ed intuitivo e la stabilizzazione ottica regala sempre foto eccellenti.

Pro:
Foto incredibilmente dettagliate
Performance ottime in condizioni di scarsa luminosità
Colori fedeli alla realtà

Contro:
Migliorabile il riconoscimento automatico della modalità “Ritratto” per soggetti diversi da persone.

Google Pixel 2 XL è certamente dotato di una fotocamera eccellente ed è incredibile ciò che riesce a fare con “una sola fotocamera”. Indipendentemente dalla condizione di illuminazione riesce infatti a trarre il massimo da ogni scatto, grazie anche ad un HDR+ automatico e la stabilizzazione ottica.
Anche i video sono eccellenti grazie alla risoluzione 4K stabilizzata otticamente e digitalmente.
Scelta obbligata per chi vuole il massimo dalle foto in uno smartphone Android.