Social, web e tecnologia Tutti gli articoli

Chris Daniels e Chris Cox lasciano Facebook: erano i capi di WhatsApp e dei prodotti

Sono passati pochi giorni da quando Mark Zuckerberg ha dichiarato di voler ripensare completamente Facebook e i prodotti che gravitano attorno all’azienda; il suo piano per trasformare il social network in un servizio privato e criptato richiederà mesi (se non anni), eppure in queste ore un primo terremoto ha già iniziato a scuotere la società dall’interno: la partenza dei manager Chris Daniels e Chris Cox, annunciata da una nota rivolta dallo stesso Mark Zuckerberg ai dipendenti.

Il primo, dopo aver diretto le operazioni dell’iniziativa Internet.org, era stato messo a capo di WhatsApp a partire da maggio dell’anno scorso, quando il co-fondatore Jan Koum ha lasciato l’azienda. Sotto di lui la piattaforma di messaggistica ha iniziato ad aprirsi maggiormente alle aziende e alla possibilità di integrare per la prima volta annunci pubblicitari.

Il secondo è una figura ancora più importante, dal momento che è il responsabile ultimo dello sviluppo di tutti i prodotti della società. I numeri uno dei team di sviluppo assegnati a WhatsApp, Instagram, Messenger e Facebook hanno tutti fatto riferimento a lui fino ad ora; in azienda dal 2005, è sempre rimasto dietro le quinte rispetto a Zuckerberg, ma alcuni lo dipingevano come un potenziale successore al numero uno in carica.

Le motivazioni dietro alla partenza dei due manager non sono state chiarite dalla nota, ma non è difficile immaginare che abbiano a che vedere con la trasformazione di Facebook annunciata da Zuckerberg. Daniels del resto era a capo della piattaforma di messaggistica che potrebbe diventare il fulcro della rivoluzione interna al social network, mentre Cox era l’unica figura con in mano le redini dei quattro prodotti che Zuckerberg vuole riplasmare e unificare. Il cambio di rotta annunciato insomma potrebbe essere più radicale di quanto immaginato inizialmente dagli stessi manager.

Guarda l’articolo originale