Android Tutti gli articoli

Huawei P30 Pro ufficiale: camera periscopica e sensore TOF | ANTEPRIMA foto e video

Si è da poco conclusa la presentazione dei nuovi Huawei P30 e P30 Pro. Andiamo a scoprire insieme tutte le caratteristiche dei nuovi flagship dell’azienda!

huawei p30 pro

Partiamo dalla versione top proposta dall’azienda cinese. Il nuovo P30 Pro, presenta un design “all curved”: risultano infatti curvati sia la back cover in vetro sia il display. Quest’ultimo è un pannello OLED da 6.47″, con risoluzione Full HD+ e rapporto d’aspetto 19.5:9, all’interno del quale troviamo integrato il lettore di impronte digitali. Molto minimale il notch a goccia, molto meno vistoso rispetto alla seppur ridotta tacca vista su P20 lo scorso anno. Su di esso troviamo collocata la fotocamera frontale, dotata di 32MP e di una apertura focale f/2.0.

Lo smartphone è equipaggiato con un processore Kirin 980 a 7nm, dotato di dual NPU e un modem cat.21 1.4Gbps. I tagli di memoria interna ad accompagnare la RAM da 8GB saranno in totale 3: 128GB, 256GB e 512GB, tutti espandibili tramite NM card fino a 256GB. Per la dissipazione del calore Huawei si è affidata a un efficentissimo sistema di grafene e pompe di calore.

La batteria ha invece una capacità di 4200mAh e supporta la tecnologia di ricarica veloce a 40WHuawei supercharge e la ricarica rapida wireless a 15W, senza dimenticare la possibilità di ricaricare via wireless altri dispositivi. Vale la pena ricordare come la nuova ricarica a 40W consenta di ricaricare in 30 minuti lo smartphone da 0 fino al 70%.

Non mancano Bluetooth 5, infrarossi e la certificazione IP68, mentre è assente il jack per le cuffie da 3.5mm. Da segnalare anche la connettività Dual VoLTE. A bordo troviamo la nuova EMUI 9.1, basata su Android 9.0 Pie e il supporto a Huawei Share, per condividere contenuti con Huawei Matebook 13, 14 e X Pro.

Il primo smartphone con quadrupla fotocamera Leica

Il sensore centrale è un Sony IMX650 denominato SuperSpectrum, con lenti da 27mm e apertura focale f/1.6 OIS, e una risoluzione di 40MP. La novità assoluta sta nella matrice quad bayer RYYB, con i classici pixel verdi sostituiti da quelli gialli, scelta in grado di raggiungere straordinari risultati negli scatti notturni: Parliamo di ben 409600 ISO, contro i 102400 di P20 Pro. Il sensore è inoltre il 125% più grande rispetto a quelli montati su Galaxy S10 e iPhone XS Max.

I risultati sono straordinari, come potete vedere dai sample proiettati durante la presentazione:

Tale sensore è posizionato perpendicolarmente rispetto alle altre fotocamere e sfrutta un prisma per ribaltare l’immagine, proprio come un periscopio; per questo motivo sul retro troviamo una camera dalla forma squadrata.

In alto troviamo una lente grandangolare 16mm con f/2.4 e 20MP. Quest’ultima ha un campo visivo di 120°, che la rende perfetta per le foto panoramiche.

In basso è collocato un sensore periscopico 125mm da 8MP con apertura focale f/3.4 in grado di fornire uno zoom ottico fino a 5X.

Il comparto fotografico, insieme al software intelligente di Huawei, riesce a spingersi fino ad uno zoom ibrido di 10x e, addirittura fino a 50x sfruttando tutta la potenza digitale.

Ecco a voi alcuni sample, dei quali colpisce sicuramente il numero e la qualità dei dettagli che lo Zoom di Huawei P30 Pro riesce a catturare anche a lunghissima distanza grazie alo zoom 50x:

La quarta fotocamera è dotata di una lente ToF (Time of Flight), in grado di misurare in maniera estremamente precisa la profondità di campo. Questa nuova lente permette di misurare le dimensioni degli oggetti inquadrati e di realizzare un effetto bokeh multi-livello.

Un gran lavoro è stato svolto anche dal punto di vista software: torna la AI Image Synthesis (AIS), in grado di offrire modalità notturna, modalità ritratto, rilevamento automatico del soggetto e della scena ed exposure detect, una nuova funzione in grado di creare una mappa di esposizioni in grado di capire in quale parte della foto è necessario impostare una determinata esposizione.

Lato video impossibile non citare AI Movie Editor, che identifica automaticamente i momenti cruciali di ogni scena ripresa e consente di aggiungervi musica ed effetti come time lapse e slow motion.

Il risultato finale colloca Huawei P30 Pro in cima alla classifica DxOMark, con un punteggio complessivo di 112 punti, ottenuto combinando i 97 punti assegnati al comparto video ed i ben 119 del comparto fotografico.

Alle tre colorazioni che abbiamo potuto toccare con mano, Breathing Crystal, Black e Aurora, si aggiungono anche la Pearl White e la bellissima Amber Sunrise:

Sistema OperativoAndroid 9 Pie con EMUI 9.1ProcessoreHuawei HiSilicon Kirin 980 Dual NPURAM8 GBMemoria128/256/512 GB espandibili con NM CardDisplay6.47″ FHD+ Curved OLED 19.5:9Risoluzione2340 x 1080 pixelFotocamera posteriore40 MP SuperSpectrum f/1.6 + OIS

20 MP Ultra Wide Angle f/2.2

8 MP Periscopica f/3.4 + OIS

Sensore ToF

Fotocamera anteriore32 MP f/2.0Batteria4200 mAhCertificazioniIP68ConnettivitàCat.21 fino a 1.4Gbps, BT 5.0USBType CTipologia SIMNano SIM

huawei p30

Veniamo ora al fratello minore Huawei P30, che comunque presenta specifiche tecniche di tutto rispetto.

Il display frontale è sempre un OLED, ma non curvo e con una diagonale leggermente inferiore, 6.1″, con risoluzione Full HD+ (2340×1080) e rapporto d’aspetto 19.5:9 Sotto di esso troviamo sempre integrato il lettore di impronte digitali. Sul notch a goccia troviamo installata la stessa fotocamera del fratello maggiore, un sensore da 32MP con una apertura focale f/2.0.

Huawei P30

Huawei P30

Sotto la scocca troviamo ancora il processore Kirin 980 a 7nm con dual NPU, mentre l’unico taglio di RAM e memoria interna (sempre espandibile con NM Card) ad essere commercializzato è il 6/128 GB. Più piccola la batteria, da 3650mAh e dotata della sola tecnologia Huawei Supercharge.

Sul retro dello smartphone troviamo “solo” tre fotocamere: un sensore SuperSpectrum da 40MP con apertura focale f/1.8, uno ultra-grandangolare da 16MP e f/2.2 ed uno telescopico da 8MP con f/2.4 e zoom ottico 3x.

A sorpresa su questo modello troviamo il jack da 3.5mm, ma manca la certificazione IP68, al cui posto troviamo la sola IP53. Lato software anche qui troviamo la EMUI 9.1, basata su Android 9.0 Pie, nonchè il supporto a HUAWEI Share..

Le tre colorazioni commercializzate saranno Breathing Crystal, Aurora e Black.

Sistema OperativoAndroid 9 Pie con EMUI 9.1ProcessoreHuawei HiSilicon Kirin 980 Dual NPURAM6 GBMemoria128 espandibili con NM CardDisplay6.1″ FHD+ Curved OLED 19.5:9Risoluzione2340 x 1080 pixelFotocamera posteriore40 MP SuperSpectrum f/1.8 + OIS

16 MP Ultra Wide Angle f/2.2

8 MP Periscopica f/2.4 + OIS

Fotocamera anteriore32 MP f/2.0Batteria4200 mAhCertificazioniIP53ConnettivitàCat.16 fino a 1 Gbps, BT 5.0USBType CTipologia SIMNano SIMprezzi

La versione con 128GB di memoria interna di Huawei P30 Pro sarà commercializzata al prezzo di 999.90€, che salgono a 1099.90€ per la versione dotata di 256GB di storage interno.

Huawei P30 avrà invece un prezzo di 799.90€.

Vi lasciamo con il video-riassunto pubblicato sulla nostra pagina Instagram ufficiale!

View this post on Instagram